.
Annunci online

  Rable Un giovane cittadino *europeo?*
 
Diario
 



Pensando...Progettando
Un sogno, un continente...
Un Paese






"La fantasia è un posto dove ci piove dentro"
(Italo Calvino)



La mia terra




 






Book of the week







 




 


27 gennaio 2006

Un Giovane Europeo

Berlusconi continua le sue presenze televisive, parla, sparla, straparla...Mantiene intatta una delle sue più peculiari caratteristiche: L'incontinenza verbale...Sproloqui a sproposito. Sragionare e straparlare non sono spesso due cose che vanno di pari passo, nel premier le cose sembrano andare insieme.
Berlusconi mostra la sua inadeguatezza, la sua vecchiezza(non parlo di anagrafe), la sua mancanza di novità, la sua totale incapacità di rispondere alle grandi domande che noi giovani europei ci poniamo.
Non temete compagni, la campagna elettorale che stiamo  intraprendendo, sarà sì dura ma capace di soffocare gli ultimi rantoli della politica populista italiana. Il lavoro da svolgere sarà duro, dovremo tracciare progetti politici da condividere con tutti. Dobbiamo mettere a sistema le risorse di ognuno.
E' necessario non smettere di scrivere, di promuovere iniziative, è necessario condividere le nostre idee, adesso più che sempre. I blog possono e devono essere quella risorsa che ci unisce, che ci rende tutti più partecipi, che ci rende parte attiva del protagonismo politico. I blog per i giovani, i blog per il mondo di domani. Scommettiamo tutti su questa campagna elettorale, per tentare di dare all'Italia quella possibiltà che è mancata per tutti gli anni del malgoverno della destra, scommettiamo su Prodi e sul progetto Ulivista (nella sua accezione moderna) per ridurre il Gap che si è formato con il resto d'Europa. Per continuare a progettare una decentralizzazione dei poteri, che cristallizata sul "principio della sussidiarietà"(orizzontalità) sappia rendere i cittadini la base decisionale del potere. Scommettere per cominciare sentire l'Europa non come un problema economico ma come un grande sistema regolatorio, che sappia dare fiducia a tutto lo Stato partendo dal basso, dal cittadino, dalle associazioni, dagli enti locali. La scomessa  a Sinistra è imperniata sul linkarsi (come piace dire a Carlop) ai trend della Qualità della vita, ai trend del Bene Condiviso, ai trend dell'Università e della Ricerca. Gettare le basi per il futuro adesso, attraverso la nostra partecipazione, è fondamentale, perchè non essere attivi e restare  a casa significherebbe perdere le occasioni di domani. Dobbiamo sconfiggere il muro che ci porta a desiderare il futuro come una "cosa" materiale, da "possedere"...Dobbiamo sconfiggere le caratteristiche di questo sistema che ha portato in essere solo crisi consumiste che si sono manifestate con altrettante crisi da Reality Show, ambizioni materiali. L'ambizione materiale che afflige il nostro Paese oggi, è dovuta da una cattiva qualità della vita, che non ci ha portato più a desiderare il nostro Futuro e a progettarlo, ma a volerlo subito  e volendone restare subito, tutti appagati.  L'ottica materiale ha portato i giovani, i ragazzi a volere comprare  con criteri effimeri e quantitativi, ha portato gli stessi a desiderare di più, spingendosi sempre più in alto, in una archetipa scala di soddisfazione (effimera), che ha come suo apice la celebrità fittizia e orwelliana, che le realtà televisive sanno offrire (sono le numerose tipologie di realtà che 'parallelizzandosi' tentano gli spettatori di immettersi in una nuova realtà, che essi spesso simulano nella propria realtà quotidiana, un incessante tentantivo di venire fuori da qualcosa di preconfezionato e senza vie d'uscita.)
Noi giovani dobbiamo spazzare via questa spazzatura, dobbiamo spegnere i televisori, e comunicare, dobbiamo vincere le nostre pigrizie, dobbiamo accendere le nostre menti, e azionarci per tornare a progettare il nostro futuro. Cerchiamo di spingere i nostri amici verso un confronto che sia "Smascherante"(offrendo Sostanza oscurando la Forma), che sappia dare loro l'opportunità di rimettersi in discussione, che porti nuovamente la speranza e la fiducia nella politica e nella società.
Il progresso appartiene al presente, l'innovazione è la caratteristica fondamentale del sistema europeista, l'incessante bisogno di aggiornamento, l'incessante bisogno di conoscenza sono i termini con i quali competere nel grande continente senza nazioni che sta venendo fuori.




permalink | inviato da il 27/1/2006 alle 1:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa

sfoglia     dicembre        febbraio
 

 rubriche

Diario
I cavatappi
La parola del Maestro
PD

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

*L'opinione*

Il piccolo di Chieti
La Repubblica
Il Corriere
Il Riformista
L'Unità

*Idee*
Ascanio Celestini

Marco Paolini
Del Teatro
Paolo conte
Emergency
Beppe Grillo Blog
Sinistra Giovanile Pescara

*I bloggers*

Carlop
Luna
Irlanda
Frenesia
lapegiulia
viaggio
Ideuskinki
EdS

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom