.
Annunci online

  Rable Un giovane cittadino *europeo?*
 
Diario
 



Pensando...Progettando
Un sogno, un continente...
Un Paese






"La fantasia è un posto dove ci piove dentro"
(Italo Calvino)



La mia terra




 






Book of the week







 




 


4 gennaio 2006

Lettera a Piero 3

Caro compagno Piero,
in questi anni della mia maturazione, politica e culturale, tu sei stato sempre al centro della mia riflessione. Spesso, anzi quasi sempre ho convenuto con le tue opinioni. Spesso ho ammirato più di molti altri, le tue idee su come pensare il paese. Quando qualcuno, cercava i riflettori per glorificarsi come faro della sinistra, tu te ne sei sempre stato in disparte, come un abile tecnico, un abile leader, qualcuno diceva pure che eri poco carismatico...ma io non l'ho mai creduto. Qualcuno dice che era meglio Walter, qualcuno dice che Massimo D'Alema...No a me piace Fassino. Hai mantenuto la tua lucidità sempre, quando ti volevano mettere in mezzo allo scandalo Telekom Serbia, quando ti hanno massacrato di interviste dopo la sconfitta elettorale...Quando nessuno ha riconosciuto i tuoi meriti, mentre  lavoravi per un nuovo progetto, quando nessuno ha visto il lavoro estenuante che hai affrontato... Caro Piero, quando hai risposto alla mia lettera, quando con umiltà immensa, ho visto nella mia casella email, una lettera da te firmata...Come può, mi sono chiesto, il leader politico del più grande partito italiano, rispondere a me? La conservo gelosamente...
No caro segretario, non ho voglia di disilludermi come qualche destroide, forzaitaliota, politicante da strapazzo vorrebbe farmi fare...Io sono di sinistra, io credo ancora nel tuo lavoro, come un fedele soldato? No, come un ragazzo che anche attraverso le tue parole, ha imparato a ragionare.
Non si dovrebbero pubblicare le intercettazioni telefoniche? No, non credo...Ma come si può biasimare un giornale che riceve un nastro? Come ce la si può prendere con l'informazione?
Vorrei che  ci chiarissi la tua posizione, vorrei che  ci spiegassi i perchè delle tue parole...E credimi, caro segretario, non sembrano neanche così eccessive...ma sufficienti  ai forzaitalioti per alzare la voce...per dire "che è tutto uguale, che rubiamo tutti, che volemose bene e andiamo avanti"...No, segretario, non possiamo permettere che l'Europa si allontani così tanto dal nostro paese, non possiamo permetterci di incappare nell'Italia magnereccia, anche noi...Noi, che mandiamo i nostri tecnici per le università italiane, noi che pensiamo al futuro...Noi che vogliamo fabbricare una nuova Italia. E allora ben vengano i chiarimenti, ben vengano le dimissioni, se  ne sentissi la necessità. Perchè compagno, nessuno meglio di te potrebbe capire questa situazione, che è venuta in essere, in un periodo disgraziato...Restare uniti, per mantenere ciò che di buono abbiamo fatto fino adesso...Il mio vuole essere un appello all'unità, un unità che nei momenti difficili, nei momenti di confusione, potrebbe anche mancarci...ma sommando l'esperienza e il buon lavoro, da te svolto, credo che ci sarà.
Fai in modo che possiamo continuare a lavorare...come piace dire a te...per "il Paese"




permalink | inviato da il 4/1/2006 alle 16:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

sfoglia     dicembre        febbraio
 

 rubriche

Diario
I cavatappi
La parola del Maestro
PD

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

*L'opinione*

Il piccolo di Chieti
La Repubblica
Il Corriere
Il Riformista
L'Unità

*Idee*
Ascanio Celestini

Marco Paolini
Del Teatro
Paolo conte
Emergency
Beppe Grillo Blog
Sinistra Giovanile Pescara

*I bloggers*

Carlop
Luna
Irlanda
Frenesia
lapegiulia
viaggio
Ideuskinki
EdS

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom